Programma provvisorio del 1° congresso mondiale della Trasformazione educativa

giornate e relatori


PROGRAMMA PROVVISORIO DEL CONGRESSO

“Cura, bellezza e sogno, alle radici dell’educazione”
Napoli 29 – 31 ottobre 2018

Lunedì 29
9.00-10.00 | Marco Eduardo Murueta, Consejo Mexicano de Transformación Educativa en México - Aprendizaje creador - Messico

10.00-11.00 | Sarantis Thanopoulos - La parità sul piano del desiderio dei soggetti della relazione educativa - Italia

11.00-11.30 | Francesco Cappa, Università degli Studi di Milano Bicocca - Il ruolo del teatro nella formazione degli adulti e degli adolescenti - Italia

break

14.30-15.30 | Gustavo Pietropolli Charmet ,Università degli Studi di Milano Bicocca - Scuola e rapporto intergenerazionale contemporaneo - Italia

15.30-16.30 | Marcos Candido, Axè - Bellezza nell'educazione - Brasile


Martedì 30
9.00-10.00 | Suzuki Kunifumi, Nagoya University - Hikikomori phenomenon and expansion of the psychiatric field referring to changes of Japanese society in the last 30 years - Giappone

10.00-11.00 | Federico Batini, Università di Perugia- Cos'è la dispersione? Voci, cause, percorsi di soluzione - Italia

break

14.30-15.30 | Margarida Gaspar De Matos, ISPA - Possibilità di intervento per il sostegno degli adolescenti nei contesti emarginati - Portogallo

15.30-16.30 | Enrico Corbi, Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Comunità educante, scuola primaria e famiglia - Italia

16.30-17.00 | Guelfo Margherita - Sogni liquidi sulla forma dell’acqua, Il grande gruppo come macchina onirica per pensare il caos urbano - Italia


Mercoledì 31
9.00-10.00 | Nando Dalla Chiesa, Università degli Studi di Milano - L'esperienza dall'università itinerante: comunità e responsabilità civile - Italia

10.00-11.00 | De Lorenzi Croci, SUPSI - Come formare insegnanti consapevoli dell'importanza del proprio ruolo nell'interazione costruttiva che favorisce lo sviluppo delle competenze degli allievi? - Svizzera

11.00-11.30 | Rita Fusco, Università Suor Orsola Benincasa - Le trasformazioni dei modelli di educazione alimentare nei sistemi pubblici europei – Italia

break

14.30-15.30 | Marisa Iavarone e Francesco Girardi - Nuove frontiere nella prevenzione del rischio: un progetto di formazione universitaria – Italia

15.30-16.30 | Estzer Salamon, Parents International - Parents primary education, caregivers gatekeepers, scaffolders - Ungheria

16.30-17.00 | Paolo Valerio, SInAPSi - Politiche inclusive nell’università – Italia


Dalle ore 11,30 alle ore 13,30 e dalle ore 16,30 alle 18,30 i partecipanti potranno frequentare a scelta una delle seguenti sessioni parallele (in corso di definizione):


1. Mappe mentali e percorsi nei territori
Aggiornare le rappresentazioni delle realtà educative, imparare ad educare nei contesti


2. Ai margini della società e ai margini del pensiero
Ciò che è ai margini della società è anche ai margini del pensabile. La scuola che non funziona più come ascensore social deve essere inclusiva. Riuscire a pensare ciò che è difficile pensare.


3. Comunità educanti e apprendimento complesso integrale
La rigenerazione urbana parte dall’educazione, dal considerare l’intera città come villaggio umano che sostiene l’educazione con le occasioni che offre.


4. Arteducazione
L’arteducazione è capace di mobilitare risorse interne, affettive e cognitive, risvegliando il desiderio di apprendere, di crescere, di partecipare. L’arte non è per il tempo libero, ma serve a significare l’intera vita.


5. Saperi dominanti e saperi nativi
L’intera società si regge sull’efficacia del paradigma tecnico scientifico, e c’è una tendenza inconsapevole a eliminare dal nostro pensiero tutto ciò che non ne fa parte. Valorizzare ì saperi ‘nativi’ in senso etnografico ed in senso personale è necessario perché l’educazione sia autentica e non spersonalizzante.


6. Percorsi tecnologici nel villaggio globale
La potenza delle nuove tecnologie può e deve essere utilizzata per migliorare la qualità della vita


7. Professioni educative e responsabilità sociale
Le professioni educative sono professioni sociali, sono quelle che mettono in movimento le tendenze sociali dell’uomo. Occorre essere molto consapevoli di questo se non si vuole restare preda delle mode o prigionieri dei sensi di colpa indotti da una società che non sa occuparsi dei giovani.


8. Educazione, storia e futuro
Abbiamo bisogno del futuro per fare educazione. Descrizioni orrifiche del futuro e la diffusione dei romanzi distopici tra i giovani richiedono che gli educatori sappiano testimoniare il sogno ed il desiderio perché è dentro questo sogno che i giovani possono crescere.

 

Torna al diario

Sostieni Maestri di Strada

Compila i campi richiesti e fai la tua donazione. Poco o tanto non importa, il tuo supporto renderà possibile il sereno svolgimento delle nostre attività formative per ragazzi a rischio dispersione.

Riservato alle donazioni aziendali

Modalità di pagamento

Dona tramite PayPal senza commissioni. Al termine della procedura sarai indirizzato alla pagina di pagamento PayPal.

Puoi effettuare il bonifico entro 3 giorni dall’intenzione di donazione espressa in questa pagina.
I dati per effettuare il bonifico sono: Intestatario: Ass. Maestri di Strada Banca: Banca Prossima
IBAN: IT64 V033 5901 6001 0000 0075 313
BIC: BCITITMX (Donazioni dall'Estero)

Il tuo messaggio