Settimana della comunità educante

25 - 31 marzo 2019

Napoli – Maestri di Strada ha dato il via alla prima edizione della Settimana della Comunità Educante:

dal 25 al 31 marzo, eventi, feste, laboratori, giochi all’aperto per ragazzi, genitori, dirigenti e insegnanti che già partecipano alle attività del progetto “Comuni-Care”, finanziato dalla Regione Campania con fondi POR-FSE 2014-2020. Mossi dal desiderio di ampliare il progetto “Comuni-Care”, che pone al centro la realizzazione di eventi di animazione territoriale che diano vita a una “Scuola di Comunità”, l’Associazione Maestri di Strada Onlus, capofila, in rete con le associazioni Trerrote (Teatro, Ricerca, Educazione), Terra di Confine, SVT (Servizio Volontario Tossicodipendenti), la cooperativa sociale Dedalus, CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale) hanno messo a sistema le iniziative che quotidianamente svolgono nella Periferia Est di Napoli per dare vita a sei giorni di incontri di riflessione, laboratori, attività ludiche e sportive per mostrare ciò che di bello e buono si fa sul territorio, attraverso un approccio cooperativo, creativo, comunitario.

Sei giorni di eventi, feste, laboratori, giochi all’ aperto per ragazzi, genitori, dirigenti e insegnanti. Un rito aggregativo, ispirato al mito della torre di Babele nella rilettura di Erri De Luca, per celebrare e rafforzare nuovi legami nella comunità educante, dalla periferia al centro, per promuovere un’ educazione cittadina di crescita comune.


Una settimana di pausa per festeggiare “la scuola di comunità” che nasce e si ricrea costantemente nei tanti progetti che si realizzano nelle periferie e nel centro della città.
Un rito aggregativo per celebrare e rafforzare nuovi legami nella comunità educante: “per crescere un uomo ci vuole la città intera. Non bastano le mura della scuola e neppure quelle dell’appartamento perché la giovane persona si senta a casa: protetto, desiderato, importante.”, spiega Cesare Moreno, presidente di Maestri di Strada, “E’ necessario che gli adulti dimostrino di essere solidali tra loro e con i giovani: il termine comunità educante indica che la comunità per il solo fatto di esistere è educativa, spinge i giovani a ritenersi importanti, accende i loro desideri. Maestri di strada è presente nelle scuole per sostenere gli studenti, i loro genitori, i loro insegnanti e organizza questa settimana della comunità per rendere visibile a tutti i protagonisti che la comunità esiste e sostiene i suoi giovani e viceversa mostrare che i giovani sono attivatori della comunità con significative realizzazioni."

Tema trasversale delle diverse iniziative in programma è stato il mito biblico della Torre di Babele che, soprattutto nella rilettura che ne fa Erri de Luca nel racconto “Il Dono delle Lingue”, mette al centro la grande sfida posta agli uomini di sopravvivere, comprendersi, creare imprese comuni nonostante la costrizione a essere, per volontà divina, portatori di lingue diverse, simboli di muri di incomprensibilità apparentemente invalicabili. Perché stare insieme se si parlano lingue diverse? Cosa può tenere unite le persone? Quali sfide possono dare vita a nuovi linguaggi a nuove imprese comuni? Queste domande sono state il fil rouge che ha legato tutti gli eventi in programma che si sono conclusi domenica 31 marzo con “La Biciclettata della Comunità Educante!”: partenza, alle 10, da San Giovanni a Teduccio, arrivo, alle 12, a Piazza del Gesù per la festa finale che ha visto la costruzione di una torre di Babele fatta con le parole e i pensieri di tutti i partecipanti, giochi all’aperto nello spazio “Spassatiempo”, coordinato dalle mamme sociali di Maestri di Strada.

Si sono inseriti nella Settimana della Comunità Educante, due eventi particolarmente significativi:

1) “La Carovana dello Sport Integrato”, progetto promosso da C.S.E.N. (Centro Sportivo Educativo Nazionale) in collaborazione con Maestri di Strada e con il patrocinio del Comune di Napoli Assessorato alla Scuola e all’Istruzione e Assessorato allo Sport: Nazionale) ha fatto tappa a Napoli, martedì 26 e mercoledì 27 marzo, . La Carovana composta da 18 atleti con disabilità e da alcuni formatori e coordinatori di progetto si sposta in tutta Italia per promuovere un nuovo modo di intendere lo sport, in cui la componente della cooperazione e dell’integrazione delle diversità assume un ruolo più importante rispetto alla competitività e al puro agonismo. Dopo le tappe in Sicilia, Calabria, Basilicata, Puglia, la Carovana è approdata finalmente in Campania, in particolare a Napoli. Il giorno 26 marzo si è svolta la conferenza stampa in comune, mentre la mattina del 27 marzo gli atleti sono stati impegnati in una partita dimostrativa di Football Integrato, per arrivare al pomeriggio del 27 con la formazione per tutti i docenti, gli operatori del settore sociale sportivo, socio-sanitario interessati, che si è svolta presso il Liceo Statale Don Lorenzo Milani sito in Viale 2 Giugno (San Giovanni a Teduccio).

2) Sabato 30 marzo, alle 10.30 al Cinema Modernissimo, l’incontro organizzato insieme alla rete ‘Si può fare’, un momento di riflessione e scambio di buone pratiche sulla scuola che piace, 5 storie di crescita felice. Hanno partecipato: i giovani di Maestri di Strada e il poeta Davide Rondoni che hanno festeggiato a ottobre scorso ‘L’Infinito’ di Giacomo Leopardi sul Sentiero degli Dei; Amadou Diallo – Progetto Giocherenda, Palermo; Engel De Vita, studentessa del Liceo Classico “Piero Calamandrei” Ponticelli – Napoli; Susanna Zago, insegnante di scuola primaria, coordinatrice generale del progetto "disegnare il futuro" – Verona; Giovanni Paonessa, Dirigente del Servizio Educativo e Scuole Comunali del Comune di Napoli. Coordina Cesare Moreno, Maestri di Strada onlus. 

Ecco le cinque storie raccontate:
1. è la storia di un gruppo di allievi - che sembravano estranei a qualsiasi tentativo di renderli partecipi dei capolavori letterari - i quali fanno due ore di cammino a piedi sul Sentiero degli Dei, insieme agli educatori di Maestri di Strada, a Cesare Moreno e al poeta Davide Rondoni, per partecipare alla celebrazione del duecentesimo anniversario dalla scrittura dell’Infinito di
Giacomo Leopardi;

2. è la storia di un gruppo africani sbarcati sulle coste siciliane che portano con sé un messaggio di solidarietà che nella loro lingua si chiama Giocherenda che diventa anche il nome di una cooperativa organizzata insieme ad alcuni loro docenti;

3. è la storia di Engel che passa dall’essere una possibile dispersa ad allieva del Liceo Classico in una delle periferie più degradate della città;

4. è la storia di un gruppo di maestri e docenti di Verona che hanno organizzato, in diverse scuole della periferia della città, insieme ad esperti che loro chiamo “atelieristi” dei laboratori per sviluppare una didattica attiva e partecipata ottenendo che allievi altrimenti troppo ingessati si attivino in modo creativo;

5. è la storia di un funzionario che, incaricato di comminare ammonizioni ai genitori degli evasori scolastici, con passione e partecipazione segue il progetto di prevenzione alla dispersione scolastica basato sui segnali deboli di disagio - ideato dall’Assessore alla Scuola del Comune di Napoli, Anna Maria Palmieri - e cerca di aiutare i ragazzi e le famiglie ben prima che sia necessario un qualsiasi richiamo.



PROGRAMMA

LUNEDI 25 MARZO
- Comuni-Care: Scuola di comunità – “La Mostra delle Cose Belle”
I bambini hanno mostrato ai genitori ciò che hanno imparato e realizzato nei laboratori artistici con le insegnanti e i Maestri di Strada
DOVE: 83° Porchiano-Bordiga (Via Molino Fellapane – Ponticelli, Napoli) dalle 11.00

MARTEDì 26 MARZO
- Festa dei Giovani: evento dedicato ai giovani del territorio, con estemporanee artistiche, performance teatrali, attività musicali realizzati dai poli territoriali delle arti di Maestri di Strada Onlus
DOVE: Spazio Educativa Territoriale “ Giorgio Mancini”
dalle 19.00 alle 22.30

MERCOLEDI 27 MARZO
- Seconda Giornata della Carovana Dello Sport Integrato DOVE: Centro Ester (Via Giambattista Vela 91 – Barra, Napoli) dalle 10.00

Partita dimostrativa di Football integrato organizzato da CSEN e spazio Spassatiempo organizzato da Maestri di Strada Onlus Liceo Don Milani (Viale Due Giugno – San Giovanni a Teduccio) dalle 14.30

Evento Formativo per Docenti e Operatori del settore sportivo, sociale e socio-sanitario sullo Sport Integrato e la Carta dei Valori - Passeggiata di quartiere e laboratorio “La Torre di Babele”:
Passeggiata con gli ospiti della Carovana dello sport integrato e tutti gli invitati per il quartiere di San Giovanni a Teduccio. Arrivo sulla spiaggia di Pietrarsa con un laboratorio sul tema della settimana “La Torre di Babele”.
DOVE: Viale due Giugno – Museo di Pietrarsa, dalle 15.00

SABATO 30 MARZO
Si può fare La scuola che piace: 5 storie di crescita felice. Giornata dedicata alla condivisione di storie ed esperienze educative significative
DOVE: Multicinema Modernissimo (Via Cisterna dell'Olio) ore 10.30

DOMENICA 31 MARZO
La Biciclettata della Comunità Educante!
Biciclettata da San Giovanni a Teduccio a Piazza del Gesù e festa finale con i giochi di “Terra di Confine” e lo spazio “Spassatiempo” coordinato dalle mamme sociale di Maestri di Strada. Costruzione della torre di Babele con le frasi ed i pensieri dei giovani delle diverse scuole che hanno collaborato con i Maestri di Strada in tutta la settimana.
DOVE: San Giovanni a Teduccio ore 10.00 – Piazza del
Gesù dalle alle 12.00

 

Una bella iniziativa che siamo certi sarà replicata l' anno prossimo.

 

Torna al diario

Sostieni Maestri di Strada

Compila i campi richiesti e fai la tua donazione. Poco o tanto non importa, il tuo supporto renderà possibile il sereno svolgimento delle nostre attività formative per ragazzi a rischio dispersione.

Riservato alle donazioni aziendali

Modalità di pagamento

Dona tramite PayPal senza commissioni. Al termine della procedura sarai indirizzato alla pagina di pagamento PayPal.

Puoi effettuare il bonifico entro 3 giorni dall’intenzione di donazione espressa in questa pagina.
I dati per effettuare il bonifico sono: Intestatario: Ass. Maestri di Strada Banca: Banca Prossima
IBAN: IT64 V033 5901 6001 0000 0075 313
BIC: BCITITMX (Donazioni dall'Estero)

Il tuo messaggio